PINEROLO SCRIVE LA STORIA E CONQUISTA LA SERIE A1

Il sogno diventa realtà per l’Eurospin Ford Sara Pinerolo che supera con un netto risultato la Banca Valsabbina Millenium Brescia conquistando una storica promozione in A1. Al Palageorge di Montichiari il folto gruppo di tifosi accorsi per sostenere le pinerolesi esplode in un grido di gioia immenso quando il capitano Valentina Zago mette a terra il punto della vittoria. Pinerolo vince gara 4 dello Spareggio Promozione Vivo Serie A2 e scrive la storia della pallavolo pinerolese. Contro una Brescia mai doma la formazione di Michele Marchiaro conquista meritatamente l’olimpo del volley italiano.

1️⃣ SET L’Eurospin mette subito la testa avanti con Zago e l’ace di Carletti (2-5). Il mani out di Cvetnic tiene le padrone di casa in scia (6-8). Due errori delle ospiti accorciano le distanze (9-10) ma dai nove metri i servizi di Piva e Ciarrocchi non superano la rete regalando il +4 (11-15). Pinerolo difende il vantaggio con Carletti che prima piazza in parallela poi al servizio sigla due ace consecutivi (16-22). Piva e Bianchini rimettono in gioco la Banca Valsabbina (19-22) costringendo coach Marchiaro a chiamare time out. Al rientro in campo è Gray a firmare il cambio palla poi Zago accelera e chiude 21-25.

2️⃣ SET Carletti apre le danze e porta Pinerolo avanti 1-4. Akrari risponde bene a Caneva (4-7) poi due errori al servizio delle biancoblù regalano a Brescia il -1 (10-11). Akrari in prima linea rimette le distanze (11-14) e coach Beltrami ferma il gioco. Bussoli allunga ancora (11-16) poi l’attacco di Piva non trova il rettangolo rosa e dalla panchina di casa viene chiamato il secondo time out (13-19). La musica non cambia, l’Eurospin sale in cattedra con Prandi a muro su Piva per il +6 (14-20). Nel finale gli attacchi che scottano passano dalle mani di Zago che non sbaglio e porta la squadra sul 2-0 (15-25).

3️⃣ SET Nel terzo parziale le padrone di casa partono sottotono regalando subito due punti alle ospiti e con il tap in di Gray è 0-3. Le pinerolesi sembrano avere qualcosa in più e allungano con la fast di Akrari 5-10. Carletti a muro su Bianchini sigla il 7-12 poi tre errori consecutivi in attacco delle piemontesi consentono alle bresciane di rifarsi sotto (10-12). Marchiaro interrompe il gioco per riordinare le idee. Il muro biancoblù si sistema e Sironi e Caneva non passano (11-16). Pinerolo tiene le redini del gioco mentre dall’altra parte della rete è Piva a non mollare (13-19). Nel finale Gray mette a terra due punti pesantissimi e il capitano Zago chiude i giochi (21-25).

Michele Marchiaro: “Dobbiamo ancora realizzare, l’abbiamo fatta grossa! È un percorso lungo che non è iniziato quest’anno. Domenica scorsa in gara 3 avevamo avuto un po’ di pressione di fronte a quel bellissimo spettacolo e ci sarebbe piaciuto regalare la vittoria ai tifosi lì a Chieri però oggi abbiamo trovato una normalità nostra, di una squadra che vuole vincere. Oggi ho visto le ragazze molto serene e le sensazioni erano molto buone. Lo staff ha fatto un lavoro enorme, non parlo mai di loro ma sono stati fondamentali per il raggiungimento di questo obiettivo”.

Valentina Zago: “È una gioia unica. C’è stato il Covid poi l’anno scorsa abbiamo mancato la promozione per un pelo e adesso l’emozione è davvero indescrivibile! Peccato non averlo fatto la scorsa domenica in casa nostra ma oggi il pubblico ci ha seguito numeroso e siamo contentissime. Faccio i complimenti alla squadra, alla società, a tutti”.

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA-EUROSPIN FORD SARA PINEROLO 0-3
(21/25, 15/25, 21/25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Morello, Bianchini 8, Ciarrocchi 8, Cvetnic 4, Piva 13, Caneva 8, Scognamillo (L), Sironi1, Giroldi, Blasi. Non entrate: Fondriest, Bartesaghi, Tenca (L). All. Beltrami.

Eurospin Ford Sara Pinerolo: Carletti 15, Bussoli 4, Prandi 1, Zago 19, Gray 9, Akrari 9, Pericati (L), Joly, Faure Rolland. Non entrate: Tosini, Zamboni, Pecorari, Gueli (L). All. Marchiaro.

Note: 24’, 20’, 26’. Tot 70’
Arbitri: Maurizio Merli, Fabio Toni.

Condividi questo articolo su:

GlI SPONSOR